L’Azienda Agricola COS è stata fondata nel 1980, da tre amici: Giambattista Cilia, Cirino Strano e Giusto Occhipinti. L’acronimo dei loro cognomi dà origine al nome dell’Azienda. La COS inizia così la sua avventura che la porterà a realizzare una radicale ristrutturazione del Cerasuolo di Vittoria.

PITHOS ROSSO

23,80

L’Azienda Agricola COS è stata fondata nel 1980, da tre amici: Giambattista Cilia, Cirino Strano e Giusto Occhipinti. L’acronimo dei loro cognomi dà origine al nome dell’Azienda. La COS inizia così la sua avventura che la porterà a realizzare una radicale ristrutturazione del Cerasuolo di Vittoria.

- +

23,80

- +

Informazioni aggiuntive

Cantina

Annata

Abbinamenti

Arrosti di carne – primi di verdure – salumi – formaggi semistagionati – risotto ai funghi

Vitigni

Regione

Sicilia

Gradazione

Agricoltura

Descrizione

L’Azienda Agricola COS è stata fondata nel 1980, da tre amici: Giambattista Cilia, Cirino Strano e Giusto Occhipinti. L’acronimo dei loro cognomi dà origine al nome dell’Azienda. La COS inizia così la sua avventura che la porterà a realizzare una radicale ristrutturazione del Cerasuolo di Vittoria. L’azienda segue i principi della viticoltura biodinamica per aiutare la vigna a trovare e mantenere l’equilibrio in sintonia con la natura e per far esprimere al vino la profondità del carattere dei propri suoli. Per la vinificazione, inizia a utilizzare recipienti di terracotta. Nel 2007 i piccoli fusti di legno, lasceranno il posto definitivamente alle 150 anfore. Oggi Cos è sinonimo di Cerasuolo di Vittoria ma anche di rigore e qualità.
Le giare, o anfore in terracotta, sono sempre state usate per fare il vino. Poi, come accade a tante cose, sono state dimenticate. Se ne trovano testimonianze in ogni dove nel nostro territorio, ma è un’usanza che nasce da molto lontano, in quella che è considerata la culla della viticoltura, la Georgia.
Profondo e intrigante, il “Pithos” è Rosso che racconta tutta la bellezza dei vini della zona di Vittoria. Un blend di 60% di nero d’Avola e 40% di frappato, varietà autoctone a bacca rossa della Sicilia orientale, vinificato e lasciato maturare per un anno in grandi anfore di terracotta. Nasce così un vino ancestrale, originale per sviluppo gustativo, indimenticabile per dimensione.
Si presenta nel calice con un bel colore rosso rubino intenso. Al naso manifesta un corredo floreale da cui emergono chiaramente la rosa e la viola, ravvivato da qualche nota di erbe aromatiche. La piacevolezza domina il gusto, bilanciato tra la morbidezza del corpo, la freschezza e la sapidità. Ottima lunghezza in chiusura.

Experiences around wine

Reset Password