KAITON RIESLING è un vecchio maso del dodicesimo secolo. Inizialmente appartenuto al vescovo di Bressanone, da quasi 200 anni è in proprietà della famiglia Pliger. Nel 1991 è stato restaurato tutto l`edificio e la vecchia cantina è stata adeguata per la produzi

RIESLING KUENHOF

20,50

KAITON RIESLING è un vecchio maso del dodicesimo secolo. Inizialmente appartenuto al vescovo di Bressanone, da quasi 200 anni è in proprietà della famiglia Pliger. Nel 1991 è stato restaurato tutto l`edificio e la vecchia cantina è stata adeguata per la produzi

- +

20,50

- +

Informazioni aggiuntive

Cantina

Annata

Abbinamenti

Antipasti di pesce – sushi e sashimi – pasta al pesce in bianco – formaggi freschi

Vitigni

Regione

Alto Adige

Gradazione

Agricoltura

Descrizione

KAITON RIESLING è un vecchio maso del dodicesimo secolo. Inizialmente appartenuto al vescovo di Bressanone, da quasi 200 anni è in proprietà della famiglia Pliger. Nel 1991 è stato restaurato tutto l`edificio e la vecchia cantina è stata adeguata per la produzione di vini. Infatti fino all`annata 1989 l`uva veniva portata all’Abbazia di Novacella. Nel 1990 sono state imbottigliate le prime 1500 bottiglie per conto proprio. Intanto produciamo medialmente 40.000 bottiglie all` anno.
I sei ettari vitati sono su terreni composti di sabbia argillosa con una grande parte di sassi scistosi.

I vigneti su ripidi terrazzi sono esposti verso sud-est, dai 550 ai 720 m sopra livello di mare. Il riesling Kaiton insieme al Sylvaner è il vino più rappresentativo dell’azienda, prende il nome dal toponimo celtico che descriveva la zona dove si trova il maso. Alte densità delle viti, bassa produzione ad ettaro, lavorazioni naturali, fermentazione con i lieviti indigeni, paziente affinamento in botti grandi d`acacia e di acciaio sono questi i segreti di un vino che è diventato un ricercatissimo riferimento italiano di questo affascinante vitigno.
Le note di idrocarburi, di erbe aromatiche e speziate, preludono ad un attacco incisivo al palato, dalla struttura aromatica e fresca. Una straordinaria sapidità e mineralità fanno da contraltare alla sua beva agile e rettilinea. Il tappo a vite preserva il vino per un affinamento che non farà che migliorarlo

Experiences around wine

Reset Password